giovedì 19 novembre 2015

Bloccate finte vendite di appartamenti alle Canarie

L'operazione avviata dai Carabinieri è stata denominata "Lupin" dal nome dell'agenzia immobiliare ("Lupain Properties") che avrebbe venduto finti appartamenti alle Canarie negli ultimi anni, arrivando a truffare molti consumatori con un giro di affari superiore ai due milioni di euro.

L'attività è stata scoperta dai Carabinieri della Compagnia di Albenga, all'esito di un operazione avviata nell’estate del 2014 e conclusasi a fine ottobre con arresti e denuncie.
Le truffe hanno colpito ignare vittime raggirate da alcuni promotori della “Lupain Properties” i quali, fingendosi acquirenti o intermediari, li convincevano a stipulare contratti promettendo ricavi milionari.

In seguito, dopo aver firmato finti rogiti, intimavano il pagamento di spese, tasse e oneri relativi ai proventi delle vendite “bloccati” a seguito di presunti, e non provati, fallimenti.
Tutta l'attività è stata resa più facile dall'utilizzo di loghi e stemmi reperiti in rete, e che hanno consentito la creazione di documenti falsi da sottoporre alle vittime.

Il Comandante dei Carabinieri della Compagnia Provinciale di Savona, Alessandro Parisi, ha osservato che“Le indagini vanno avanti, siamo solo alla punta dell'iceberg: sicuramente compariranno altre nuove vittime cadute nella rete della truffa immobiliare. L’organizzazione agiva convincendo i proprietari di case delle Canarie a vendere le proprietà immobiliari organizzando delle vendite fittizie. I truffatori dopo aver fatto dei finti rogiti dicevano ai truffati che i loro capitali erano immobilizzati per problemi giudiziari, legali, così li costringevano a versare denaro”.

Qui, un documento filmato dell'attività svolta dai Carabinieri.

Nessun commento:

Posta un commento

Modifica il post